Niente Maidan, questa volta

Il tribunale di Kiev ha vietato ai sostenitori del primo ministro Yulia Tymoshenko ma anche del leader dell’opposizione Viktor Yanukovych di tenere comizi nella piazza centrale, la sede della rivoluzione arancione nel 2004, prima e dopo il voto ballottaggio in programma per Domenica. Tymoshenko e Yanukovich sono determinati ad affrontare una gara molto equilibrata nel ballottaggio: solo dieci punti percentuali li separano. Nel 2004, la piazza oggi vietata era stata al centro delle manifestazioni che portarono al terzo voto (cancellando la vittoria fraudolenta Yanukovich). Il divieto delle autorità ucraine per le manifestazioni in piazza è stato fissato dal 1° febbraio al 1° marzo. 5 anni fa la rivoluzione colorata fu pacifica. Forse stavolta si teme qualche scontro di piazza?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *