Russia, più semplice registrare un nuovo partito

Le proteste popolari iniziate in Russia a dicembre per la denuncia dei brogli elettorali nelle elezioni politiche, cominciano a dare i frutti. La Duma (Camera bassa russa) ha infatti votato approvato un progetto di legge per rendere più semplice la registrazione di nuovi partiti. Ora, se il ddl diverrà legge, saranno sufficienti 500 membri contro i 40mila necessari fino a oggi per rendere ufficiale un partito.
Le opposizioni non sono ancora soddisfatte non essendo stato abolito il divieto per i piccoli partiti di unirsi prima delle elezioni. Anche il tetto del 5% per entrare in parlamento (contro l’attuale 7%) è giudicato ancora troppo alto.
Il progetto di legge dovrà essere approvato dal Senato e poi firmato dal presidente uscente Medvedev.
Ad maiora

20120323-195250.jpg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *