Le Pussy Riot considerate prigioniere politiche

Il riconoscimento dall’Unione di solidarietà con i prigionieri politici in Russia:

http://feartosleep.blogspot.it/2012/03/three-alleged-members-of-pussy-riot.html?m=1

Tre di loro, arrestate qualche giorno dopo un concerto anti-Putin nella Chiesa di Cristo Salvatore, rischiano fino a sette anni di carcere.
Il processo è il 24 aprile. Sono stati negati loro i domiciliari.
Ad maiora

20120329-142310.jpg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *