Free Pussy Riot, continua la mobilitazione

Dopo l’intervento di Amnesty international a loro favore, prosegue il dibattito sul gruppo punk rock russo delle Pussy Riot, attualmente in cella. Rischiano sette anni di carcere per il concerto anti-putiniano (ovviamente non autorizzato) nella chiesa di Cristo Salvatore a Mosca.
Qui un video che ricostruisce l’accaduto:
Guarda questo video su YouTube:

Qui invece un video tributo su una delle ragazze in cella, Nadezhda Tolokonnikova:

Questa infine una manifestazione in loro favore a Cracovia, Polonia:

Ad maiora

20120409-105909.jpg

0 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *