#FreePussyRiot Oggi l’appello sulla carcerazione preventiva

I giudici di Mosca torneranno a riunirsi oggi per decidere se confermare la decisione di estendere la carcerazione preventiva contro le tre esponenti delle Pussy Riot.

Dovrebbero stare in cella fino al 24 giugno, prima di un processo nel quale potrebbero subire una pena fino a 7 anni.

La loro colpa? Aver organizzato un concerto antiputiniano nella chiesa moscovita del Cristo Salvatore:

http://youtu.be/VtYw-d1CSxQ

La vicenda ha diviso la Chiesa ortodossa e l’opione pubblica russa.

Ad maiora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *