Diminutivi

Quando avranno luogo i combattimenti, ci saranno le corrispondenze sulle azioni.
Il Ministro prosegue quindi rilevando come in alcune corrispondenze ci sia una certa tendenza, che è assolutamente da scartare, relativa all’insistenza sul cliché di vecchio stile del soldato italiano e dell’ufficiale italiano: cioè del diminutivo: soldatini, tenentini, ecc.
Questo è antimperiale per eccellenza.
Non si vede perché quando uno veste la divisa, e aumenta la propria personalità, si debba qualificare in senso diminutivo.
Rapporto del ministro Pavolini ai giornalisti, 16 luglio 1941.

Ad maiora

20130225-073459.jpg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *