Resisterai, le partigiane raccontano la loro lotta

20130424-135951.jpg
Dire che ho moderato l’incontro sulle donne della Resistenza, organizzato dal gruppo Pari opportunità della Rai di Milano, è un generoso eufemismo.
La forza d’animo di Antonietta Romano Bramo (nome di battaglia Fiamma), Filomena D’Ambrosio Paladini (Lena) e Bianca Orsi (Sonia) ha preso decisamente il sopravvento rispetto a ogni mia possibile domanda, a ogni spunto che mi ero immaginato organizzando l’incontro.
Quelle tre fantastiche donne (nate tra il 1915 e il 1925) hanno contribuito a sconfiggere fascisti e nazisti. Non hanno bisogno di stimoli per raccontare quel che hanno fatto prima, durante e dopo l’armistizio.
“Resisterai” questo il titolo della manifestazione aveva la sua forza intrinseca nella scelta di raccontare la guerra di liberazione fatta dalle donne. Quella metà di popolazione che ancora non ha avuto accesso alla più alta carica dello Stato, ma che in quegli anni hanno contribuito alla nascita della Repubblica, conquistando (con le armi) il diritto al voto.
Oggi Fiamma, Lena e Sonia saranno in piazza per ricordare la liberazione ottenuta nel 1945. Bianca Orsi dice che ogni volta che inizia l’anno (sarà il suo 98esimo questo) pensa al 25 aprile e comincia mentalmente a cantare “Bella ciao”.
E allora non posso che chiudere questo post con la banda del Comune di Milano che intona il canto della resistenza:

Lo stesso che risuonerà oggi, tra corso Venezia e piazza del Duomo.
Ad maiora

5 comments

      1. La cultura della testimonianza non esiste. Sono convinta che in molti attendano che le generazioni più anziane si estinguano per non dover più esercitare la memoria storica di questo e altri fatti che sono già caduti nel dimenticatoio. Spero solo di non trovare nei libri di storia dei miei nipoti vicende come quelle delle escort e della corruzione in generale. Chi vivrà vedrà.

    1. MITICA PROF. BRAMO… HO AVUTO L’ONORE DI AVERE “FIAMMA” COME PROF DI MATEMATICA, MA L’ULTIMA COSA CHE MI HA INSEGNATO E’ STATO FARE I CONTI E L’ALGEBRA..
      MI HA INSEGNATO CHE LE DONNE NON SONO IL SESSO DEBOLE, CHE GLI ANZIANI VANNO RISPETTATI ED ACCUDITI E CHE BISOGNA AIUTARE IL PROSSIMO… DOVREBBE INSEGNARE A TUTTI GLI INSEGNANTI! ANTONIETTA MI AUGURO DI AVERE L’OCCASIONE DI RINGRAZIARTI DI PERSONA PER LA DONNA CHE MI HAI FATTO DIVENTARE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *