L’icona di Tito

20140110-222749.jpg
Oggi potrebbe essere una buona giornata per andare a Lubiana per vedere la nostra “Tito, a Yugoslavian Icon”, che rimarrà aperta nella capitale slovena fino al 28 febbraio.
La mostra ripercorre la vita del presidente jugoslavo, carica cui fu eletto proprio il 13 gennaio 1953 e che tenne fino al 4 maggio 1980, giorno della sua morte. Che fu, di fatto, anche la fine della Jugoslavia.

20140110-223502.jpg
Nella mostra, organizzata nella capitale slovena (la prima a lasciare, con la Croazia, la Jugoslavia, senza più Tito) non solo le foto della mirabolante vita del partigiano-presidente, ma anche l’iconografia della vita del paese a quel tempo.

20140110-223922.jpg
Ci sono anche cimeli storici e una sezione dedicata al funerali che coinvolsero tutti gli jugoslavi.

20140110-224029.jpg
Non manca nemmeno un accenno alle ombre nella storia di Tito, con gli oppositore politici spediti sull’isola Calva.


Una mostra iconografica e interessante. Aperta pochi giorni dopo la scomparsa della vedova del dittatore, Jovanka Broz, morta ad ottobre a Belgrado. Ultima icona di un regime che rivive ormai solo in musei, libri di storia e ricordi.
Ad maiora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *