Il cellulare speditomi da McGill di Better Call Saul

Better Call Saul, seconda stagione e un cellulare a casa…

Dopo un tweet nel quale avevo annunciato di aver finito la visione della prima stagione di Better Call Saul, ero stato contattato dalla Netflix (società americana che offre un servizio di streaming in abbonamento e che ha prodotto questa serie). Avevano quindi il mio indirizzo di casa, ma ieri quando il portinaio mi ha dato una anonima busta che conteneva a sua volta un sacchetto con dentro un (vecchio) cellulare (con tanto di caricatore) mi sono fatto mille domande. Ho pensato che fosse una storica vendita di Ebay andata a male o un segnale in codice di qualcuno che mi voleva annunciare qualcosa. Che non capivo.

Il cellulare era dotato di sim e quindi ho provato a chiamarmi per vedere se avevo il numero in memoria. Niente.

Scorrendo la rubrica trovavo un solo numero, quello di Jymmy M. McGill e allora mi è venuta l’illuminazione: è l’avvocato protagonista della serie Better Call Saul! Solo a quel punto riprendevo la busta e scoprivo che al suo interno c’era una lettera proprio dell’avvocato che mi diceva che da ora in poi ci saremmo sentiti grazie a questo telefono “più sicuro”. Bingo!

La lettera di McGill di Better Call Saul

Non contento (e disubbidendo volutamente alle indicazioni della missiva)  ho chiamato il numero dell’avvocato ed è scattata una meravigliosa segreteria telefonica.

A quel punto il mistero era risolto… È una strategia marketing della Netflix per lanciare la seconda serie di Better Call Saul la cui prima puntata è stata caricata proprio oggi anche in Italia.

Sentirlo in italiano è abbastanza devastante, ma per fortuna Netflix offre l’opportunità di sentirlo in lingua originale (anche coi sottotitoli).


Nel frattempo il cellulare “sicuro” continua a fare il suo mestieri. McGill stamattina mi consigliava di rimanere lontano dai problemi.

L'ultimo messaggio di McGill di Better Call Saul
E sto cercando di rispettare queste indicazioni. Stasera comunque passerò sicuramente 47 minuti in sua compagnia…
Ad maiora

4 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *