La madre di uno dei due ragazzi “giustiziati” dalla Bielorussia qualche giorno fa ha respinto le “condoglianze” (televisive) di Lukashenko che ha parlato di “vera tragedia”. Il padre padrone del paese ha spiegato di non aver potuto concedere la grazia per la gravitĂ  delle accuse.
Lyubav Kovalyova ha spiegato che Lukashenko sapeva che i due ragazzi erano innocenti: “E’ come se prima gli abbia sparato alla testa e poi esprimesse condoglianze”.
il Comitato per i diritti umani delle Nazioni Unite ha condannato l’esecuzione:

http://www.chicagotribune.com/sns-rt-belarus-executionl6e8el9qp-20120321,0,4300165.story?page=1

Ad maiora

20120322-073242.jpg

# #

22 marzo 2012