I canali putiniani accusati per quanto accaduto in Crimea di “propaganda di guerra”. Non saranno visibili per tre mesi nei paesi baltici.
L’influenza delle tv del Cremlino √® molto forte, da queste parti.

Ad maiora

# # # # # # #

5 aprile 2014