Il grande Libro della Formula 1

Le nostre notti magiche

Lo chiamavano Tatanka, un operaio in campo