Lezione elettorale: addio manifesti