Tag Archives: Enel

L’Eni dopo Scaroni: che ne sarà della liaison con la Russia di Putin?

Finisce dopo 9 anni la gestione di Eni da parte di Paolo Scaroni. Messo lì da Berlusconi (i rapporti tra i due sono molto buoni: l’ex cavaliere anni fa gli ha regalato un piccolo pacchetto di azioni del Milan) non era mai stato sostituito nemmeno dai governi di centro-sinistra.

L’asse creata dall’Eni di Scaroni con la Russia di Putin ha infatti sempre trovato un appoggio bipartisan. Berlusconi è da immemore tempo uno dei migliori alleati dell’uomo forte del Cremlino. E il primo viaggio di Bersani da ministro per lo Sviluppo economico fu proprio a San Pietroburgo, con Eni ed Enel.

Le due società statali italiane hanno partecipato, proprio in quegli anni, all’asta seguita all’esproprio delle azioni della Yukos, la società di Khodorkovskij fatta fallire perché l’oligarca non aveva piegato la testa davanti a Putin. Comprando pacchetti azionari e poi rivendendoli a Gazprom, il potente braccio gassoso dell’armata putiniana.

Ora arriva alla guida di Eni  (alla presidenza) Emma Marceglia. Ricordo che quando, come presidente di Confindustria, organizzò un viaggio a Mosca, Annaviva scrisse a lei e a una serie di imprenditori (in partenza per fare affari nell’ex terra dei Soviet) una lettera aperta, ricordando loro quel che succedeva ad alcuni loro colleghi, come Khodorkovskij e Lebedev.

La lettera non ebbe risposta.

Ad maiora

Greenpeace processa pubblicamente l’Enel (video)

Attivisti ambientalisti a processo. Ieri flash mob contro la società elettrica italiana:

http://youtu.be/ppzsH3C8yTk

Questa la denuncia di Greenpeace:

http://www.facciamolucesuenel.org/enel-sotto-processo-ci-sei-tu-il-flashmob-degli-attivisti/?utm_source=email&utm_medium=email&utm_campaign=video_flashmob

Ad maiora

Ps. Ricordo inoltre che, ai tempi del governo Prodi, Enel (ovviamente con Eni) partecipò all’asta delle spoglie della Yukos di Khodorkovskij, tuttora prigioniero politico della Russia di Putin

Mikhail Khodorkovskj

“Khodorkovskij resterà a lungo in cella”

Dopo aver seguito qualche udienza del processo contro Mikhail Khodorkovskij, Andrej Piontovskij, scrittore e analista russo ha detto: “Fino a quando Putin non sarà più al potere, Khodorkovskij resterà in carcere”.

L’ex manager della Yukos è in prigione per reati fiscali, ma soprattutto per essersi opposto alla “Russia di Putin”.

Alla spartizione delle spoglie della compagnia petrolifera Yukos hanno partecipato (con gara internazionale andata pressoché deserta) anche Eni ed Enel.