Putin, compagno liberale?